Associazione i bambini di Bullenhuser Damm

Mania Altman

*1938, Radom, Polonia

Lelka Birnbaum

*1933, Polonia

Sergio De Simone

*1937, Napoli, Italia

Surcis Goldinger

*1934/35, Polonia

Riwka Herszberg

*1938, Zduńska Wola, Polonia

Eduard e Alexander Hornemann

*1933/1936, Eindhoven, Paesi Bassi

Marek James

*1939, Polonia

Walter Jungleib

*1932, Slovacchia

Lea Klygerman

*1937, Ostrowiec, Polonia

Georges-André Kohn

*1932, Parigi, Francia

Bluma Mekler

*1934, Sandomierz, Polonia

Jacqueline Morgenstern

*1932, Parigi, Francia

Eduard Reichenbaum

*1934, Kattowitz, Polonia

Marek Steinbaum

*1937, Radom, Polonia

H. Wassermann

*1937, Polonia

Roman und Eleonore Witoński

*1938/1939, Radom, Polonia

Roman Zeller

*1933, Polonia

Ruchla Zylberberg

*1936, Zawichost, Polonia

I 20 BAMBINI

Marek Steinbaum

Marek Steinbaum (o Szteinbaum) è nato il 26 maggio 1937. La famiglia aveva una piccola fabbrica di pellami a Radom in Polonia. Probabilmente all’inizio del mese di ottobre 1944 la famiglia Steinbaum fu deportata dal ghetto di Radom attraverso il campo di lavori forzati di Pionki nei pressi di Radom nel campo di concentramento di Auschwitz. Il papà di Marek, Rachmil Steinbaum, fu mandato nei campi di concentramento di Buchenwald e Groß-Rosen e in un campo esterno del campo di concentramento di Natzweiler-Struthof nei pressi di Stoccarda. Nel mese di novembre del 1944 la mamma di Marek, Mania Steinbaum, fu deportata a Georgenthal, campo esterno del campo di concentramento Groß-Rosen. Qui si trovavano anche la mamma di Marek James, Zela James, e la mamma di Eleonora e Roman Witoński, Rucza Witońska. Il 28 novembre 1944 Marek Steinbaum fu portato nel campo di concentramento di Neuengamme e fu ucciso nella scuola di Bullenhuser Damm il 20 aprile 1945. Aveva 7 anni.

I genitori, Rachmil e Mania Steinbaum, sono sopravvissuti. Dopo la seconda guerra mondiale hanno vissuto alcuni anni a Memmingen in Baviera. Nel 1947 è nata la figlia Lola e nel 1949 sono emigrati negli USA. Nel 1981 nell’ambito delle sue ricerche Günther Schwarberg aveva voluto contattarli, ma essi non vollero alcun contatto. Nel 1993 la figlia Lola è venuta a conoscenza della tragica fine di Marek. Il 20 aprile 1999 è stata presente alla cerimonia commemorativa per i bambini di Bullenhuser Damm ad Amburgo.

Nel quartiere di Amburgo Burgwedel una strada porta il nome di Marek Steinbaum.