Associazione i bambini di Bullenhuser Damm

Mania Altman

*1938, Radom, Polonia

Lelka Birnbaum

*1933, Polonia

Sergio De Simone

*1937, Napoli, Italia

Surcis Goldinger

*1934/35, Polonia

Riwka Herszberg

*1938, Zduńska Wola, Polonia

Eduard e Alexander Hornemann

*1933/1936, Eindhoven, Paesi Bassi

Marek James

*1939, Polonia

Walter Jungleib

*1932, Slovacchia

Lea Klygerman

*1937, Ostrowiec, Polonia

Georges-André Kohn

*1932, Parigi, Francia

Bluma Mekler

*1934, Sandomierz, Polonia

Jacqueline Morgenstern

*1932, Parigi, Francia

Eduard Reichenbaum

*1934, Kattowitz, Polonia

Marek Steinbaum

*1937, Radom, Polonia

H. Wassermann

*1937, Polonia

Roman e Eleonora Witoński

*1938/1939, Radom, Polonia

R. Zeller

*1933, Polonia

Ruchla Zylberberg

*1936, Zawichost, Polonia

 

I 20 BAMBINI

Lea Klygerman

Lea (o Lola) Klygerman è nata il 28 aprile 1937 a Ostrowiec, 60 km a sud di Radom. Assieme alla mamma Ester e alla sorellina più giovane di due anni, Rifka, è stata deportata i primi di agosto del 1944 dal campo di lavori forzati di Ostrowiec nel campo di concentramento di Auschwitz, ove è arrivata il 3 agosto. Qui le è stato tatuato il numero A-16959. Il papà di Lea, Berek Klygerman, è stato deportato dal campo di Bliźyn a sud di Radom ad Auschwitz. Nel mese di ottobre 1944 è stato trasferito nel campo di concentramento di Sachsenhausen e più tardi a Buchenwald. Qui morì nel mese di febbraio del 1945. Il 28 novembre 1944 Lea Klygerman fu portata nel campo di concentramento di Neuengamme e il 20 aprile 1945 fu uccisa nella scuola di Bullenhuser Damm.

Ester Klygermann è sopravvissuta ed è ritornata in Polonia. Ha cercato invano le due figliolette Lea e Rifka. Negli anni 70 Ester Klygermann è emigrata in Israele. Si è risposata ed ha avuto ancora una figlia, Amalia. Amalia è venuta a sapere dai parenti di un altro bambino ucciso qual è stata la tragica fine della sorella maggiore Lea Klygerman. Ha voluto risparmiare alla mamma questo dolore e non ha raccontato nulla.